Chiaretta e la sua avventura nel mondo delle mamme

0
374

Conosco Chiaretta da un po’, la nostra amicizia virtuale è nata grazie a delle foto che ho visto e che mi hanno affascinato. Lei è una donna molto sensibile che avrebbe bisogno di un paio di occhiali rosa, per riscoprire la bellezza del mondo.

Benvenuto nel mondo di Chiaretta.

Chiaretta entra nel mondo delle mamme nel 1999, come lei stessa racconta:- Denise la mia primogenita è nata il tredici settembre del millenovecentonovantanove. Quando ho scoperto che sarei diventata mamma ero felicissima, nello stesso tempo curiosa di cosa sarebbe successo mese dopo mese. Ero anche molto spaventata dal parto! I mesi passavano e la pancia cresceva, sentirla muovere mi faceva passare tutte le paure e anche la voglia di vederla mi emozionava tanto. Scoprii che era una femminuccia e poi finalmente quando nacque , dopo sedici ore di travaglio. Non potevo crederci, l’avevo fatta io? Davvero ero stata dentro di me per 9 lunghi mesi? Eri tu che mi davi quei piccoli calcetti che mi facevano capire che stavi bene e mi coccolavano? Si era vero ero diventata mamma, tre chili e trecentoquaranta di meraviglia.

La dolcezza di Chiaretta è davvero disarmante, come ogni mamma che desidera un figlio sembra quasi una bambina con il suo bambolotto. Chiaretta, infatti, era incredula quando ha preso la sua piccola per la prima volta in braccio. Continuava a chiedersi:-  È mia? E pensava:- Davvero hai fatto tu Chiara questo miracolo? Era gioia pura. Una nuova scoperta. Finalmente il mio desiderio di essere mamma era lì, in carne e ossa.

Per Chiaretta la parola mamma è sacrificio, protezione incondizionata, amore e fiducia, per lei la mamma è vita.
Essere mamma invece vuol dire esserci per i proprio figli sempre. Avere responsabilità, sacrificio, gioia, scoperta. Lei stessa mi dice:- Una mamma al primo figlio vorrebbe sentirsi dire che è una brava mamma, invece sono tutti lì che ti riempiono la testa di raccomandazioni, e tu sei lì che hai paura a cambiargli pure il pannolino. O addirittura a dirti che sei ingrassata!
Forse un giorno le mamme, o semplicemente le donne, faranno pace con loro stesse e la smetteranno di giudicare le altre. Inizieranno a praticare un po’ di empatia e ad essere felici!
Fra i ricordi di Chiaretta ci sono i momenti con la sua mamma, quelli belli e quelli brutti, le gite fatte insieme, le domeniche in famiglia e lei con il grembiule che cucinava cose buonissime.  
Chiaretta, come molte mamme teme di non essere mai abbastanza e pensa:- Molte volte non riesco a stare dietro a tutti in casa e vorrei fare di più, vedo le altre mamme che hanno casa pulita, lavoro, figli perfetto e io tutto il contrario. Ho quattro figli e ognuno avrebbe bisogno in qualcosa ma stare a dietro a tutto mi è impossibile. E spesso mi sento in colpa.
Spero in un mondo migliore per i miei figli, con tutto quello che succede c’è da avere paura 
A volte penso sia stato egoistico metterlo al mondo, chissà che mondo arriverà
La difficoltà più grande per Chiaretta è “esserci” per ognuno di loro, perché come lei stessa afferma:-  Ognuno di loro ha problemi e esigenze diverse , il tempo è poco e vorrei fare di più!

Potremmo chiederci perché Chiaretta sia sempre in ansia, beh stiamo per scoprirlo, quando mi parla delle sue gravidanze mi fa una rivelazione molto forte. L’ultima gravidanza è stata molto pesante, forse l’età, infatti, poi ho avuto parecchi problemi di salute, dopo il parto, ho avuto un infarto. E non me ne vergogno anche problemi di ansia e depressione.

Un giorno mi auguro che le mamme possano essere supportate durante la gravidanza e dopo, soprattutto, dopo, quando il piccolo nasce e la mamma sembra scomparire, per ovviare a queste situazioni, che spesso sono il frutto di un sovraccarico fisico e mentale cui le neo mamme sono sottoposte. Alla prossima!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here