E’ nato…Dalla coppia alla famiglia, come cambia la vita e il modo di vedere il mondo …

0
137

I cambiamenti che arrivano dopo il parto riguardano tutti gli aspetti della vita di una donna e di una coppia. L’aspetto fisico, i rapporti intimi, il ciclo sonno-veglia, sono solo alcuni di questi aspetti. 

Le priorità quando nasce un figlio diventano altre, se prima era importante uscire e divertirsi, adesso l’importante è la calma e la tranquillità. Tutto ciò a maggior ragione se la gravidanza è stata tanto attesa, oppure, travagliata. Quando è nata Maya io ricordo che non smettevo di piangere, erano state così dure le settimane di gravidanza e le complicazioni durante il parto che pensavo:- Ma quando finisce! Avevo solo voglia di pace. Le priorità diventano differenti e anche i colori che ti piacciono, io che non ho mai amato il rosa e le sue sfumature adesso il primo colore che prendo in considerazione è il fucsia! C’è anche un altro aspetto molto importante da considerare, il rapporto di coppia! Sono in molti a pensare che i figli creino più unione, in realtà molto spesso i figli possono anche generare una crisi. Questo accade soprattutto quando in una coppia non si parla molto, non c’è comunicazione, si nascondono i sentimenti e le emozioni. Non si fa per cattiveria, a volte semplicemente non si è abituati al dialogo. Capita spesso come vi ho già detto che le mamme si concentrino sui piccoli escludendo il papà, questi ultimi provano gelosia nei confronti di questo rapporto speciale e in fine si può essere in disaccordo sull’educazione del pargolo. Ci vuole una grossa complicità affinché la vita di coppia non risenta di tutto questo e anche dell’intrusione spesso di amici e parenti.

Questi ultimi in particolare devono essere gestiti affinché non assumano ruoli non consoni all’interno della coppia. Fondamentale è creare un nuovo equilibrio che racchiuda una diade, quella fra il piccolo e madre/padre e la triade genitori figli. Molto importante è la creazione di spazi intimi da condividere con il partner e spazi speciali che ogni genitori vivrà con il piccolo e infine degli spazi da giostrare in tre. Tutto questo riassortimento di ruoli e spazi costituirà il nuovo nucleo familiare. Tante volte quando manca la complicità, quando una coppia non è realmente tale, accade che il figlio sia solo uno spartiacque fra due individui e nulla più. La coppia non deve dimenticare di essere tale e non deve rinunciare ai propri piccoli spazi. A volte si è così frastornati dal nuovo arrivato da non pensare più a se stessi, salvo poi accorgersi che qualcosa sta franando. Affinché ciò non accada si dovrebbe stabilire una comunicazione efficiente ed efficace in famiglia. Bisogna ascoltarsi e non nascondersi e se è il caso rivolgersi a qualcuno che sia in grado di ristabilire gli equilibri. Alla prossima!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here