Insonnia e alimentazione quali cibi scegliere per una buona igiene del sonno

0
614

 

Non riesco a dormire! Ho mangiato troppo? Avrò preso troppo caffè?  Queste le domande che si pongono coloro che alla sera, giunto il tempo di mettersi a letto, si rigirano su se stessi, non riuscendo ad addormentarsi.

Vediamo insieme quali alimenti prediligere e quali misure prendere quando non si riesce a prender sonno.

L’avena e le farine integrali sono ottimi alleati del sonno, facilitano il  rilascio di serotonina e agiscono sull’umore e sulla capacità di rilassamento dei muscoli, inducendo il soggetto al sonno.

Le banane, ricche di sali minerali quali magnesio e potassio e contenenti la vitamina B6 che ha la capacità di convertire il triptofano in serotonia.

Le ciliegie, anch’esse ricche di serotonia, al pari delle banane sono facilitatori del sonno.

Le mandorle contengono magnesio e triptofano, sostanze che fanno distendere i muscoli e i nervi, per un sonno ristoratore.

Le noci buona fonte di serotonina e fonte naturale di melatonina.

Alcune persone, tuttavia, temono che i farinacei e il riso la sera possano indurre un aumento del peso, anche se questo è un falso mito possono optare per altri cibi.

Quali alimenti scegliere?

Gli alimenti ricchi di triptofano abbiamo visto che sono ottimi alleati per raggiungere le braccia di morfeo. In particolare tra le carni abbiamo la presenza di pollo, tacchino, bresaola e tonno.

I legumi e lo yogurt sono anch’essi coadiuvanti del sonno. Il buon vecchio bicchiere di latte è anch’esso un ottimo rimedio per la sera, salvo intolleranze alimentari. Alla prossima e buon appetito.

Rosaria Uglietti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here