Kakebo: quando il risparmio diventa organizzazione

0
49

Gennaio è qui e siamo tutti pronti con i nostri buoni propositi e progetti. Come vi ho scritto riguardo le cinquantadue settimane di risparmio, lo scorso anno ero particolarmente motivata all’organizzazione economica perché ho ripreso a studiare e di sicuro i corsi di specializzazione gravano e non poco sul budget familiare. Ho pensato quindi,di organizzarmi in maniera più proficua per la gestione  del bilancio familiare. Ho sempre avuto l’abitudine di scrivermi le entrate e le uscite di casa, quest’anno però, avendo delle spese congrue da affrontare ho pensato che l’arte giapponese del risparmio unite alla mia meticolosità potessero aiutarmi. Ho iniziato il mese di dicembre dello scorso anno, mi sono iscritta  in qualche gruppo Facebook poiché l’unione fa la forza e nel giro di poco tempo ho confrontato il mese appena trascorso e quello corrente. Dicembre è un mese ricco di spese ma anche di danaro, perché, nelle case di molti entra la tredicesima e questo spesso può influire negativamente sulla gestione del bilancio familiare. Io avevo la spesa e i regali fatti, ma mi sono fatta prendere la mano ed ho speso tanto. Gli scontrini cumulati erano tanti ed allora mi sono detta:- Rosy è il momento di organizzarsi, soprattutto, se vuoi studiare e mettere in pratica tutto ciò che ti sei prefissata. La pratica del Kakebo potrebbe apparire onerosa, poiché, presuppone l’appuntarsi di tutte le spese, ma questo paga perché già a colpo d’occhio ti informa sulle tue abitudini.

Vediamo nel dettaglio in cosa consiste il kakebo

Il Kakebo è un’agenda sulla quale bisogna segnare tutte le entrate e le uscite di una famiglia e grazie alla quale si può vedere in forma scritta quali sono le abitudini familiari e personali riguardo la spesa. Per questo, infatti, è chiamato anche libro dei conti. La sua funzione è quella di aiutare e facilitare la gestione delle risorse economiche e del risparmio, permettendo alle famiglie di ridurre lo stress legato all’economia familiare. L’agenda suddivisa in dodici mesi come l’anno oltre a permetterti di osservare le tue finanze, ti permette di pianificare il tuo risparmio, avendo sott’occhio la tua situazione economica. Personalmente ho preferito stampare dei file in rete e successivamente modificarlo in base alle mie esigenze, allo stesso modo in cui ho fatto per le settimane di risparmio. Comprare un’agenda che avesse delle chiamate fisse che non rispecchiassero le mie esigenze mi sembrava una spesa inutile. Per cui ho preso un file word ed ho inserite le entrate fisse, le uscite fisse, le entrate non prevedibili, perché sono una libero professionista, il budget originario e quello stabilito per il risparmio ed ho iniziato a segnare tutto. C’è chi oltre ad una visione completa mese per mese fa anche un piano settimanale dettagliato su un unico file, io in realtà avendo di base l’abitudine di scrivere già in una agenda ciò che compro con i relativi prezzi, ho ritenuto opportuno trascrivere le stesse opzioni sul foglio mensile. Troppi file mi avrebbero solo confuso. Allora che dire, buon anno e buon risparmio a tutti. Alla prossima!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here