Le controindicazioni dello zenzero

0
608

Lo zenzero è considerato la panacea di tutti i mali, soprattutto, in questo periodo. Chi non conosce la tisana zenzero, limone e miele? Lo zenzero è conosciuto anche perché aiuta la digestione e sembra essere la bacchetta magica per il dimagrimento. Siamo sicuri, tuttavia, di poter assumere tutti questa spezia?  La risposta purtroppo è no! Non tutti possono assumere lo zenzero. Adesso vi spiego tutti quei casi in cui è meglio evitare l’assunzione dello zenzero.

Lo zenzero ha proprietà digestive e stimolanti, infatti, ha la capacità di stimolare la produzione di bile o meglio di farla rilasciare dalla cistifellea. Cosa significa? Questo vuol dire che lo zenzero è sconsigliato per le persone che soffrono di calcoli biliari e per chi è affetto da gastrite.   Lo zenzero è, inoltre, sconsigliato per tutti coloro che hanno patologie a carico dell’intestino e del colon irritabile, proprio per le sue proprietà stimolanti.

Le controindicazioni dello zenzero riguardano anche e soprattutto le forme in cui si presenta, ad esempio se viene assunto in polvere è più facile che provochi gonfiore addominale e allo stomaco in chi ha sensibilità al colon. Se assunto fresco è controindicato per chi ha infiammazioni oppure ulcere.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here