Perché è importante il diario alimentare nelle intolleranze

0
120

In genere quando si parla di diario alimentare, subito pensiamo ad una eventuale dieta dimagrante. In realtà poiché è noto che molti disturbi legati alla digestione possono essere causati da intolleranze alimentari sarebbe opportuno averne sempre uno su cui scrivere ciò che mangiamo e le reazioni che ne derivano, a maggior ragione se sospettiamo che ci siano alcuni alimenti più di altri a darci fastidio. Il diario alimentare per essere davvero utile e consentire al medico di avere un quadro clinico completo è necessario che sia tenuto per almeno tre settimane. Il medico, difatti, grazie al diario alimentare potrà elaborare una diagnosi e poi averne certezza dopo che il paziente si sarà sottoposto ad un corretto protocollo diagnostico. È di fondamentale importanza, affinché, il diario possa essere uno strumento efficace che sia completo nei minimi particolari. Mi rendo conto che possa essere noioso, ma, soprattutto per una corretta diagnosi, è necessario prendere nota di tutto ciò che si ingerisce. Bisogna trascrivere anche la più piccola cosa, non solo gli alimenti consumati, anche le bevande, indicandone la quantità assunta e i relativi sintomi, qualora dovessero sorgere. È importante ricordare, infatti, che non bisogna fare attenzione sono all’alimento di cui si sospetta l’intolleranza, ad esempio il latte e i suoi derivati, ma anche  a tutti quegli alimenti che possono contenerne. Nel caso del lattosio, ad esempio bisogna prestare attenzione ad alcune carni confezionate, agli affettati, alle bibite, ai dadi per il brodo e addirittura ai bastoncini di pesce. Bisogna inserire anche gli eventuali farmaci assunti, i quali in genere sono rivestiti da lattosio, le gomme da masticare e le caramelle che in genere contengono sorbitolo. Insomma non bisogna tralasciare niente. Lo so per esperienza personale che sia noioso annotare tutto, ma questo posso garantirti che ti aiuterà e aiuterà soprattutto il tuo medico ad effettuare una diagnosi precisa e completa. Alla prossima!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here