Perché è importante il diario alimentare per chi soffre di fibromialgia?

0
159

La fibromialgia è una patologia che risente molto dell’alimentazione che si adotta. A partire dalla colazione fino alla cena ci sono delle norme da adottare affinché i dolori non acuiscano. Decidere di avere un diario alimentare per un fibromialgico può essere una ottima scelta, vi spiego perché. La fibromialgia spesso attacca gli organi interni, fra questi l’intestino è uno dei più colpiti. Avere un diario sul quale annotare ciò che si è mangiato vi permetterà di comprendere quali alimenti si tollerano e quali sono più difficili da ingerire. Abbiamo imparato, in questo tempo in cui vi ho parlato della fibromialgia, che la difficoltà nella cura sta proprio nel fatto che non esistono delle norme valide per tutti. Sappiamo che il glutine crea facilmente irritazione, che la carne rossa è sconsigliata, ma non abbiamo una norma alimentare che possa andare bene per tutti. Paradossalmente può accadere che un alimento tollerato da un fibroimialgico possa risultare tossico per un altro. Lo so potrebbe sembrare noioso dover scrivere tutto ciò che si mangia, tuttavia, alla lunga diverrà naturale annotarsi il cibo, soprattutto, in virtù del fatto che in questo modo si potranno notare sensibili miglioramenti evitando i cibi tossici. Il diario alimentare, inoltre, renderà molto più semplice la tua cura, potrai portarlo allo specialista che avrai scelto per farti seguire e potrai portarlo anche a me se deciderai di seguire uno dei miei percorsi. Da quando ho un diario alimentare riesco più facilmente a curare la mia fibromialgia, sul diario scrivo anche delle ricette sfiziose che mi aiutano nella variazione e preparazione dei piatti. Chi dice che seguire un percorso alimentare specifico debba essere noioso. E allora? Ti ho convinto a tenere un diario alimentare, fammi sapere e alla prossima!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here