Scrivere le emozioni: perché è importante?

4
240

Tutti noi scriviamo ogni giorno e in svariati momenti della giornata, in contesti differenti e per molteplici motivi. Meno frequente è scrivere le emozioni, i pensieri e i sentimenti relativi ad una certa situazione e/o evento personale. Eppure scrivere fa bene, soprattutto riguardo eventi negativi.

Devi sapere che scrivere e in particolare descrivere, le tue emozioni, i pensieri e i sentimenti più profondi attinenti un evento per te particolarmente emotivo, stressante e/o addirittura traumatico,  può incidere positivamente sulla tua salute fisica e psicologica. Scrivere ti permette una maggiore rielaborazione mentale ed emozionale degli eventi. Ti aiuta  a capire maggiormente il significato di alcuni avvenimenti e a comprendere perché ti senti in un determinato modo.

Perché scrivere fa bene?

Come ti ho detto in precedenza, grazie alla scrittura, siamo in grado di rielaborare le nostre emozioni. Già negli anni 80 molti colleghi autorevoli hanno eseguito esperimenti sulla relazione scrittura ed emozioni, ma senza scomodare illustri predecessori ti invito a pensare alla tua adolescenza. Hai mai scritto un diario? Ricordi come ti sentivi meglio nell’apporre su quelle righe i tuoi primi batticuore? Quanto ti sentivi speciale per il primo bacio? Si, perché, scrivere di emozioni, non è solo scrivere del dolore, ma anche di tutto ciò che fa battere il tuo cuore.

Nel tempo gli studi si sono susseguiti ed è stato notato anche che scrivere di emozioni ha dei veri e propri benefici fisiologici, te ne elenco qualcuno:

Abbassamento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, influenza positiva sul sistema nervoso, aumento dei linfociti T. Questi sono solo alcuni dei miglioramenti che può indurre scrivere le tue emozioni.

Scrivere, inoltre, permette anche l’espressione delle tue emozioni inibite, offrendoti una nuova prospettiva e permettendoti di affrontare situazioni ansiogene e stressanti. Grazie alla scrittura puoi favorire pensieri e sentimenti positivi che possono aiutare il tuo stato emotivo, pensa che invito spesso nelle mie sedute a scrivere e non solo agli ansiosi, anche ai depressi. Questo permette loro di non sentirsi in colpa per le emozioni provate.

Hai mai sentito parlare di diario alimentare? Ne ho parlato per la dieta, le intolleranze alimentari e per la fibromialgia, ti lascio i link per saperne di più:

Alimentazione: https://www.unamammapsicologa.com/il-diario-alimentare/

Intolleranze alimentari: https://www.unamammapsicologa.com/perche-e-importante-il-diario-alimentare-nelle-intolleranze/

Fibromialgia: https://www.unamammapsicologa.com/perche-importante-diario-alimentare-soffre-fibromialgia/

Ecco, anche nel caso in cui si voglia migliorare il proprio stato di salute la scrittura può venirti incontro. Scrivendo ciò che mangi saprai cosa fa bene al tuo corpo e migliorerà la tua forma fisica e la tua salute. Se accanto a ciò che mangi, scrivi anche come ti senti, sarai in grado di capire che ruolo ha l’alimentazione nella tua vita e se non riesci a dimagrire, scoprirai anche il perché. Figo no?

Scrivere ti permette una vera e propria catarsi emozionale, che significa? Significa che grazie alla scrittura potrai dare  libero sfogo alle tue emozioni e ai tuoi stati d’animo. Adesso ti elenco i meccanismi benefici della scrittura.

Quali sono i meccanismi benefici della scrittura?

Scrivere permette di ridurre l’inibizione fisiologica che crei nei confronti delle  tue emozioni, riducendo così l’intensità emotiva, in particolare nei confronti di sentimenti ed emozioni dolorose.  Il processo di confronto che avviene attraverso la scrittura con le tue esperienze emotive contrasta il lavoro fisico e mentale dell’inibizione. Grazie all’espressione delle tue emozioni, infatti, ridurrai lo stress ed avrai un netto miglioramento fisico e mentale che ti permetterà di  comprendere ed assimilare mentalmente un evento.

Scrivere produce cambiamenti cognitivi, grazie alla scrittura quindi puoi organizzare e semplificare le tue esperienze e le tue emozioni. Scrivere gli eventi dà loro una nuova prospettiva,  potrai così attribuirgli  una miglior struttura e significato, ciò ti permette di affrontare emotivamente l’evento e di riuscire a controllarlo. Grazie alla scrittura potrai contrastare un’eventuale rimuginazione mentale.

Scrivere ti permette di confrontarti con le esperienze avute, come ti ho detto più volte in precedenza. Ebbene, grazie a questi continui confronti e alla continua esposizione, riuscirai gradualmente a rielaborare l’accezione negativa che gli attribuisci, riducendo sentimenti e pensieri intrusivi.

Avrai compreso che scrivere equivale all’espressione di te stesso, delle tue emozioni e dei tuoi pensieri, sia riguardo eventi negativi sia positivi. Scrivere non è affatto una  azione scontata o priva di significato! Scrivere è  importante e benefico, ecco perché ti invito a farlo, troverai in questo modo un grande miglioramento della tua vita, fisica, cognitiva ed emotiva. Alla prossima!

4 Commenti

  1. Fin da bambina tenevo un diario nel quale raccontavo le mie emozioni, all’epoca soprattutto negative, e mi è stato d’aiuto per superare momenti difficili. A volte lo riprendo in mano e mi sembra di leggere qualcosa scritto da un’altra persona, col tempo cambiamo molto.

    • Certo Stefania, cresciamo e cambiamo, si cambia molto più velocemente di quello che possiamo immaginare, a volte da un istante all’altro. Le emozioni, tutte, negative e positive, fanno parte di noi, scrivi ancora se ti serve, anche quelle belle, perché, il paradosso spesso è che scriviamo quando siamo tristi, perché, non c’è educazione sentimentale e ancor di più non siamo educati alla gioia. A presto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here